UTOPIA URBIS. La città come Utopia per eccellenza

Attraverso l’installazione di una grande lanterna, lo spazio della Corte Catalana viene amplificato nel suo significato e messo in relazione con tutti gli altri vuoti della città, quella rete fatta di strade, giardini, corti, piazze, su cui si fonda l’idea più autentica della vita urbana. Gli spazi vuoti sono qui riconosciuti come un tessuto utopico che si insinua nel pieno urbano e gli conferisce senso. La lanterna sottolinea l’esperienza urbana di un vuoto che si disvela attraverso un percorso. Illumina lo spazio e accoglie le persone, nascondendole per un attimo alla vita cittadina e consegnandole a un mondo parallelo fatto di silenzio e astrazione. Questo passaggio delicato, graduale, mediato da una struttura leggera fatta da pareti di velo, è il simbolo fisico dell’esperienza dell’utopia della città: invita a guardare in alto verso il cielo disegnato dai confini della corte, segnalando così un vuoto fatto di relazioni e desideri da cui la città è nata, vive e si rinnova ogni giorno.

Luogo: Corte Catalana di Palazzo Pinto, Salerno
Data: luglio 2014

Istallazione temporanea ed evento culturale per la manifestazione “Isola Utopia”, presentato da Creative Olive, a cura di Bert Theis e Isola Art Center.


Progetto e realizzazione: Amor Vacui Studio, GheloStudio Architettura, Laboratorio di Progettazione Ferrara, Project 2.0

Foto © Elio Fedele